Menu Chiudi

Nata a Marzo

Nata a marzo

AUTORE: Paola Aglieri Rinella
EDITORE: ©Edizioni Il Faro
ANNO DI PUBBLICAZIONE: 2019
CURATORE EDITORIALE: Simonetta Papini
PREFAZIONE: Simonetta Papini
ISBN: 978-88-942681-3-3

PREFAZIONE

Dopo aver pubblicato il suo primo libro “Perfetta imperfezione”, Paola Aglieri Rinella con questa seconda silloge di poesie, si distacca completamente dal mondo delle aggettivazioni troppo spesso usate nel mondo della scrittura e dei virtuosismi, per svelare emozioni che costituiscono per lei linfa vitale, dove immergersi e riscoprire note d’animo intime e profondamente personali. Una sorta di difesa per se stessa e le persone che ama, verso questa Terra chiusa ai veri valori. La cecità d’animo non fa per lei. Lei vede! Un privilegio che le è stato donato e che assume un posto preponderante nella sua vita. Raccoglie pezzi di sé disseminati nel tempo, come Pollicino in cerca di molliche, con sempre maggiori consapevolezze, facendo riaffiorare del suo passato solo la vera essenza. I suoi versi hanno un’esternazione impetuosa, che non può contenere; straripa di ispirazioni che vuole trattenere fino a che la penna non lavora per lei, quasi per timore di perdere quell’istante impresso come un fotogramma nel suo animo. Cogliere l’attimo, il carpe diem della vita. Autenticità di valori che permeano in ogni verso delle sue perle d’inchiostro.
Il suo sentire affonda le radici nella terra per ascoltarne i rumori, mentre annusa i profumi intensi della vita, che intorno scorre senza pausa. È proprio rimanendo attaccata alla terra che può diffondere tanta armonia e serenità a chi le è accanto, ma soprattutto dentro se stessa. Amore che si plasma con il “tutto”. Quello che già conosce e condivide con il marito ispiratore di questa silloge e complice dei suoi viaggi di mente e cuore. È indescrivibile leggere con quanta sintonia si immedesima nelle istantanee raccolte nei suoi viaggi. In una delle sue poesie definisce il cielo come un foulard di seta, che lieve accompagna la notte, provocando in lei emozioni intense. I suoi occhi sanno andare oltre il semplice sguardo. Una donna autentica, vera! Non confonde il sogno dalla realtà, perché ogni immagine impressa nei suoi occhi è quello che la vera vita le ha donato. Un privilegio per pochi trasformare l’esperienza in amore.
Simonetta Papini